Ottava di Pasqua 2020

Appuntamenti di oggi 19 aprile 2020

Domenica della Divina Misericordia.
19 aprile 2020

Oggi celebriamo la domenica della fede, il frutto della risurrezione di Cristo è la nascita della Chiesa. I fondamenti su cui poggia questa costruzione spirituale sono: l’insegnamento degli Apostoli, ossia la Didachè, la Comunione, l’Agape, l’Eucaristia, la Fractio Panis. Il tutto centrato sul dono dello Spirito Santo.
Chiunque crede nella risurrezione di Cristo, allora avrà certamente fede anche nella propria risurrezione. Gesù agli Apostoli mostra i segni della sua risurrezione, le mani e i piedi, il costato.
Ma per credere nella sua risurrezione, agli Apostoli non è sufficiente il vedere, hanno bisogno di altro, ecco perchè Gesù alita, soffia “Enèfusesen” su di loro il suo Spirito, conferendo a ognuno di loro la potenza della sua stessa risurrezione. Ma più della risurrezione dai morti, il dono di Gesù conferisce agli Apostoli e per loro alla Chiesa, il dono della risurrezione nello Spirito di Dio, siamo davanti ad una nuova creazione.
Questo alitare, soffiare, ci richiama ad Adamo, a Gen. 2,21 con il soffio di Dio, Adamo viene creato.
Qui con il soffio di Cristo gli Apostoli e noi con loro, veniamo ri-creati. La prima era una creazione fisica, per la vita terrena, destinata alla morte, la seconda è per la creazione spirituale, per una vita eterna. Gli Apostoli ricevendo il soffio di Cristo, cioè lo Spirito Santo, ricevono quel soffio creativo che rimane nella Chiesa, sorgente di creazione spirituale per la vita eterna!
La nuova creazione per noi cristiani, nasce già dai sacramenti: dal battesimo che la fa esistere, dalla cresima che la incrementa, dall’ eucaristia che la alimenta. La vita spirituale è iniziata dopo quella fisica, ma questa lentamente è destinata a finire e a cedere il passo poco alla volta a quella spirituale.
Ricevere lo Spirito Santo, dono del Risorto, non è un fatto automatico ma dipende dal grado di preparazione, dal desiderio espresso dalla singola persona. La nostra natura umana riceve il dono della vita eterna e il dono della risurrezione in base al desiderio, alla volontà espressa dall’anima, dalla mente e dal cuore. In altri termini, il dono della vita eterna dipende da noi, non è uguale per tutti.
Quelli che credono e gioiscono nella risurrezione del Signore, ricevono lo spirito della risurrezione. La gioia allora diventa il segno, l’icona, la dimostrazione più grande della nostra prontezza, della volontà e dell’amore a vivere assieme a Cristo la vita pasquale.
Questo tuttavia è un dono che si riceve, non si distribuisce a domicilio, Cristo non è un venditore ambulante che distribuisce lo Spirito Santo a domicilio. Il dono dello Spirito di Cristo risorto, che ci permette di vincere la morte, ci farà superare tutti i limiti della condizione umana e ci darà la vita eterna, la vita stessa di Dio, si distribuisce gratuitamente ogni domenica nella celebrazione eucaristica. Nessuno può ricevere lo Spirito Santo stando seduto comodamente a casa sua. Nè stando davanti al televisore a vedere la messa. Tommaso ce lo insegna. Lui non era presente quando Gesù è apparso il giorno di Pasqua tra i discepoli, e per questo non ha ricevuto lo Spirito Santo in quella circostanza.

Come ci insegnano i Padri della Chiesa, nella messa domenicale si distribuisce il farmaco dell’immortalità, perchè mangiando il corpo di Cristo e bevendo il suo sangue, noi riceviamo la vita di Dio in noi, lo Spirito Santo datore di vita. Quando finirà questa quarantena forzata, ognuno di noi corra in chiesa a chiedere il sacramento del perdono e riceva la santa comunione eucaristica, perchè solo cosi potrà sconfiggere il male, ogni male, sia fisico che spirituale.
Oggi, festa della Divina Misericordia, la Chiesa celebra il grande amore del Signore per noi, il 22 febbraio 1931 suor Faustina, in una visione contemplava Gesù risorto che chiedeva di istituire proprio in questo giorno la festa. Il grande Giovanni Paolo II il 1992 esaudiva questo desiderio e dichiarava la domenica ottava di Pasqua, festa della Divina Misericordia.

Don Nuccio Cannizzaro

 

Diretta streaming della santa Messa del 19 aprile 2020, ottava di Pasqua, celebrata nella Cappella di Villa Bethania Christi, Reggio Calabria.

Santa Messa 19 Aprile 2020

In Diretta Live dalla Cappella di Villa Bethania Christi, Santa Messa 19 Aprile 2020

Pubblicato da Chiesa degli Artisti – Reggio Calabria su Domenica 19 aprile 2020

 

Articolo di ieri 18 aprile 2020, pag 22 della Gazzetta del Sud

Se ti piace, condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *